Seleziona una pagina

Poesie

Rispetto degli spazi e una purezza che si chiama amore, il tempo dell’amore e il modo di accogliere e prestarsi nell’istante. Questo il suo modo di entrare nei cuori della gente; trattare i sentimenti; parlarne che sembra naturale.
E’ l’uso di parole di ogni giorno a sciogliere ermetismi; provare sensazioni; ad invitare tutti a meditare.
Oggetto della sua poetica è il rispetto della vita, in tutte le sue manifestazioni, e rispetto del comportamento dell’uomo e del suo spirito a volte critico, a volte insofferente, a volte un po’ elusivo e spesso, molto spesso anche ribelle. Ma tutto è dono nella vita; comprese le conquiste e le eventuali possibilità di affrontare e combattere le sofferenze.
Con la nascita comincia per l’uomo la presa d’atto graduale della propria esistenza in tutte le sue sfaccettature. Se gli eventi non si possono modificare, il modo di agire e di partecipare di ciascuno contribuisce in maniera non indifferente al compimento di una sconosciuta finalità della propria vita. Con il dovuto rispetto per l’ambiente, per le cose e per gli esseri viventi di qualsiasi specie l’uomo onora la volontà di Dio in tutte le sue manifestazioni terrene.
…e se ci si pensa bene, in natura, niente è mai fine a se stesso; perfino il male.
Suo motto preferito: “Omnia munda mundis!”

I cercatori d’oro

I cercatori d’oro sono
i cuori;
gli innamorati, no;
sono il destino.
Si incontrano che l’uomo
è ancor bambino;
e poi, non lo sarà!

 

Segreti

Si vive pure il sogno!
Soltanto …
… devi fingere e tacere!

 

Senza innocenza

Senza innocenza
e senza alcun peccato
ho posato le labbra sulle tue:
un linguaggio diverso,
senza veli.
Ho vissuto cent’anni la bugia
di parole e di sguardi.
Fantasia, di pietra ti vorrei
per paura di morire
dinanzi a tanto amore.

 

Cosa hai raccolto?

Cosa hai raccolto? Un frutto.
Cosa hai raccolto? Un fiore.
Cosa hai raccolto? Il mare.
Guardando all’infinito mi riprendo
il sogno di incontrarmi da bambino
mentre felice scopro dentro il gioco
che quanto mi circonda ha del divino.
Parlava il cuore a me, che per giocare
non rinunciavo neanche a farmi male.
Ero felice; si! Come volare!
Oggi ho raccolto fra la terra e il mare
il corpo di un ricordo da salvare.
Diceva, mentre andava alla deriva:
“ Solo chi ha fede arriva! ”

 

Nassiriya

Erano lì. Nessuno per morire.
Armati per difendere la vita.
Davano pane, cure, sicurezza;
negli occhi i propri figli
e la fierezza
di dare con il cuore
il proprio aiuto
e dire “ …dall’Italia son venuto!”
Ma lì novello giuda
era nascosto
e chiuse quei destini con un botto.
Novembre! Lì fiorirono le rose!
Di sangue! Sparse in terra!
Diciannove!
“ Ci spiace! Non ci sono buone nuove!”

 

Gabbiani

Richiamo di gabbiani!
Si banchetta.

Avviene mentre in alto
splende il sole.

E’ notte per chi muore!

 

Le scarpe

Delle mie scarpe
la sinistra ride.
Sa che l’aggiusterò.
Il nuovo paio
…al prossimo sorriso.

 

Se un giorno

Se un giorno ti odierò
non sarò io,
ma un uomo senza Dio.

 

I mostri della mente

I mostri della mente?
I giorni che ho vissuto
inutilmente.

 

Prima sei fiore

Prima sei fiore
e poi la nuova terra.
Ci si confonde
a reggere la vita!

 

Bagnanti

Vestite solo di felicità
si mostrano nel sole
dirompenti!
Giocosa come l’acqua
vorrei quest’anima
e lucida,
avvolgente!

 

Primi amori

Ad ogni tuo saluto
un nuovo addio.
Di te non guarirò!

 

E’ vivere animale

Si ama di poesia.
Ma è vivere animale
perfino far l’amore!

 

Per vivere l’amore

Per vivere l’amore
ci vuole castità
dentro i pensieri.
Nascosta tra i “perchè?”
la mia verginità
senza candore!

 

Aracne

E’ più cara la realtà
o il sogno?
Son come un ragno
sospeso tra le foglie.
E sto!

 

L’eterna speranza

Alcuni momenti mi sembra di morire;
altri, di avere mille giovinezze.
Sempre, la speranza dell’amore
mi fa bambino, uomo;
al gioco del suo tempo, attento.

 

L’hobby

Vivere sperando!
Quello sperare e vivere
é in fondo in fondo
l’unico mio hobby!

 

Gli idioti

Gli idioti, andando via,
chiudono il cuore;
per questo sono idioti!

 

Io prego

Io prego Dio Signore sulla croce.
Mi muove alla pietà;
ma ho rabbia contro il male,
l’ingiustizia, la fatalità.
Tutto fu scritto come poi sarà;
siccome suole!

 

Giochi

Ti fa più bella l’anima
che il vento;
ed io, con gli occhi fissi
alla tua gonna,
adulatore di sorrisi ameni.
Si gioca sopra un dondolo
incantato.

 

Ogni respiro

Ogni respiro è felicità,
ogni pensiero, sguardo,
fantasia,
fatica della vita.
Succede quando ami!

 

Inconsci desideri

Ad indugiare, appesi sopra i muri,
inconsci desideri!
Vorrebbero partire, persuadermi
che è ora di lasciare amare cose,
involucri di sogni,
le mille attese inutili, tradite!
Mi lasciano che il cielo si abbrunisce
tra porpore di sole e di celeste.
Imprigionato ai vetri di un balcone,
un volto vede l’anima che va!

 

Chi scivola sull’onda?

Chi scivola sull’onda?
Chi gioca tra le stelle?
Chi parla alle armonie
di libertà?
Ho il cuore che dimentica
peccati ed anima.

 

Desiderio

Se solo si morisse
chiudendo gli occhi,
pensando di morire!

 

E’ di tutti

E’ di tutti; per tutti,
il parlarne,
sognarne;
ma …
l’Amore è dei predestinati!

 

Di me non sa.

Di me non sa.
Mi porta come cosa
un treno mercenario
di destini.
Se qui ci fossi tu
vorremmo ancora
sorridere di noi
nell’avventura,
lunga una vita,
breve come un sogno.
Si corre per fermarsi
in un momento,
in un pensiero,
un cuore,
ovunque sia per sempre
stare insieme.
Per me, tagliate l’ali,
corre un treno,
un tempo …
… ricordi di un amore.
Dove?

 

Ho visto la bellezza

Ho visto la bellezza deformarsi
su visi e corpi
quasi a ripagare vendette della vita.
Ho visto macerarsi lentamente
radiose gioventù in tratti vili.
Le rughe han mascherato
sguardi spenti,
il non brillare più per un saluto.
Ho visto rassegnarsi ogni destino
al tempo incorruttibile.

 

C’erano pazzi

C’erano pazzi
ignari di esser pazzi
e uomini vissuti senza tempo
e cose e fantasie
e tutto c’era; anch’io!
… finchè mi ha preso il sonno;
mi ha colto d’improvviso;
… e più non ho curato
il sogno!

 

Naturalmente

C’è un modo di fiorire,
di sfiorire,
pacato, inesorabile,
disposto
e pura condizione della vita.
Amanti, amori, semi,
cruda terra …
l’inganno è quello d’essere
sorpresi.

 

Se vuoi

Se vuoi credi al perdono;
ma è amore non capirsi
e amarsi ancora.

 

Un fiore é sempre un fiore

Un fiore é sempre un fiore
anche se non capisci.
… e poi, se muore invano,
é stato un fiore!

 

Randagi

Per chi, stelle, per chi?
Stasera sono escluso
e di malinconia
mi ci avveleno.
Solo lattine vuote
e notte,
e l’onde, tutte lunghe,
bianco argento.
Di quale amore, dite,
mi ha incantato?
Di quale fantasia?
Sembrava bello
come una follia!
Triste randagio
cerca chi non c’é.

 

Storia d’amore

Centocinquanta “T’amo!”,
perchè sei stata un gioco.
Centocinquanta “T’amo!”,
perchè sei stata un fuoco.
Centocinquanta “T’amo!”,
perchè sei andata via.
Centocinquanta “T’amo!”,
di questa vita mia.
Centocinquanta “T’amo!”,
perchè mi piace dirlo.
Centocinquanta “T’amo!” ,
perchè non so capirlo.
Centocinquanta “T’amo!” …
… non ti ricordo più.
Centocinquanta “T’amo!”
… “Chi eri?” e “Chi sei tu?”

 

Appassionata

“Ali dei miei pensieri”
tu, oggi, non hai freni
nei miei voli;
e ancora negli schianti.
Cammino che somiglio
ad una croce
finchè mi accoglierà!

 

A volte

A volte, anzi assai spesso,
i sedicenti amici son parole,
solo parole, senza significato!

 

Sono eccelso

A volte sono eccelso
ed altre me ne fotto!
L’impasto in terracotta era scadente.
Ma non sto giudicando!
E’ solo che quell’altro,
il deficiente, per hobby,
mi bullizza quasi sempre!

 

Abbracciami

Abbracciami di sole, di pioggia, di te!
Ci vuole fantasia per non morire
nel mentre aspetti un bacio!

 

Ad occhi chiusi

Ad occhi chiusi,
la pelle mi trasforma tutto il mondo
in sensazioni!

 

Ultrasuoni

Ad ultrasuoni si levano le voci
e gridano, stordiscono
raccontano di echi e di paure
nascoste dentro ai cuori!
La notte fuori sembra da dipinto!
Qualcuno osa. Altri si inganna.
Mi stringo a un grande amore sconosciuto!
Ma questo è un sogno!
C’è anche la luna
ed il mio micio sempre cacciatore!
Vento di brezza muove i rami scuri!
Ondeggiano i fantasmi della mente!
Rivedo tutte insieme le speranze,
cori lontani e gioie di anni verdi!

 

Carezza

Adesso chiudo l’uscio!
Rimango dietro i vetri!
… e gli occhi non li apro!
Mi aggrappo a una scommessa!
Non busserà! Non m’ama!
Aspetto un infinito
di tempo, di passione!
La voce in gola muore!
Tanto silenzio è assurdo!
Carezza di una lacrima mi sveglia!

 

Angeli custodi

Mi riconosci?
Son quello che hai incontrato sulla Terra;
che hai guidato laddove ti piaceva;
che hai trattato come un privilegio;
sacrificato in pegno per amore!
Sono cresciuto che stenti a dire il nome.
Per te non sono stato che un destino
da avere in cura per un tempo breve.
Di me che ne sarà? Non so chi sei!
Ti immagino speciale e certo amico.
Ma son sensazioni di un umano!

 

La differenza

Anime belle e anime puttane.
La differenza sta tutta nel prezzo
o nel baratto dei tuoi sentimenti!

 

Aria di pioggia!

Aspetterò che scrosci!
La mia pelle ha sete!
Ma è sempre la mia anima
a lavarsi!

 

La magia

Avremo strade in ogni direzione
e sarà lieve camminare insieme!
Non devo immaginare il mio futuro;
né esserti lontano più di tanto!
Ci fermeremo a caso ovunque sia
e poi ripartiremo per un pegno;
un giuramento complice d’amore!
Possiamo accompagnarci ed aspettarci
perché si viva insieme la magia
di esserci incontrati!

 

Normale è vivere!

Bello e normale è vivere!
Morire sembra assurdo!
Avviene che ogni giorno ci fidiamo
di cose non capite e aspettative!
Mi riempirò la mente di idiozie,
di cose belle e vane.
Per non aver paura devo andare
ovunque c’è rumore d’allegria!

 

C’è gente che fa male

C’è gente che fa male con le offese,
fa male col sorriso,
fa male anche soltanto a starti accanto,
solo perché tu ami!

 

Si fa sera!

C’è tanto azzurro e verde
e luce estiva!
Ti vedo come i fiori in mezzo ai prati!
Forse sarà il riverbero del sole,
l’aria si muove in mille tremolii!
Il sogno di incontrarti si realizza!
Tendendomi le braccia stai arrivando!
Ma è solo fantasia di una giornata!
Il cielo cambia luce! Si fa sera!

 

Che meraviglia

Che meraviglia nascere ogni giorno
e ridere ogni giorno e respirare!
Scoprire che ogni giorno è ancora un dono
e una scommessa e una lotta dura!
“Voglio” “Io sono” “Devo” sono un gioco!
Il prossimo minuto ha in sé sorprese!
Sono i sorrisi ad ingannar la gente!
Eppure li cerchiamo per bisogno!

 

Va di moda!

Chi siamo noi per dire “Tutto OK?”
Quest’anno va di moda!

 

Ci sono i maledetti

Ci sono i maledetti;
quelli che hanno deciso di intristirti!
Non accettarne l’ombra!
Ignorali, se puoi, o va lontano!
Speranza che si estinguano non c’è!

 

E’ ormai prassi

Come è ormai prassi
ci cado tutto intero!
I miei “vorrei!” son tutti un po’ speciali!
E’ questa realtà che è cosa dura
o veramente non mi so adeguare?
Esisteranno biologiche virtù
per non soffrire
o il pegno della vita è sofferenza?
Mi fa sentire idiota ogni “vorrei”.
Mi fa sentire come una scintilla
mentre si spegne o scuote l’universo!
Tutto l’insulto è in questo divenire
che mentre sei, già diventi altro!

 

Venere

Con Venere l’incontro fu senza parole!
Il seme si incarnò!
Chi volle fu felice del trionfo!

 

Crepuscolo

Il sole dice addio senza rancore.
Potessi addormentarmi anch’io così!
Lo rifarei perfino tutti i giorno!
Il mondo imparerebbe la quiete!

 

Non ho difese!

Da sempre mi sconvolge la bellezza!
Dica con garbo “Muori!”
e forse morirò! Non ho difese!

 

Davvero è necessario che si soffra?

Davvero è necessario che si soffra?
Io mi ribello anche nei pensieri.
Se mi domandi:”Oggi come va?”
Io ti rispondo :”Bene!”
Ti seguo con lo sguardo-
“Sei uno stronzo!”
Forse più malandati di così
ci stanno solamente i morti!

 

Non perché ero io!

Davvero mi hanno amato!
Ma non perché ero io!
Avevano soltanto bisogno di un amore!

 

Discorrere mi fa sentir leggero

Discorrere mi fa sentir leggero.
Ma poi mi rendo conto che sto solo.
Pensare di dir cose spesso aiuta;
sottrae alla realtà cose peggiori!
A volte, invece, uso indifferenza
verso tutti i doveri e i traditori.
Ci sono cani e gatti e amici umani
tutti ugualmente pari nel dolore!
Ho voglia di una lite in paradiso!
Non devo perdonare senza amore!
Aver la pancia piena mi farà
ricredere su molto!

 

Mentre

E mentre tutto attorno è come sempre,
io mi distraggo, perso in un bicchiere,
di vino bianco e ghiaccio e indifferenza!
Mi fermo sempre ai limiti del mondo;
ma niente cambia che non sia pensiero!
Ci sono leggi dure nel creato
e compromessi forse ancor più duri!
La nostra stessa vita è una scommessa
e spesso e non a volte abbiamo tutti
bisogno di riposo.
La cattiveria è valvola di sfogo.
Nessuno fu creato per star solo!
E’ tutto potenziale; un sol sospiro!
Ancora un altro passo e oltre … nulla!

 

E tutto è stato un caso fortunato!

E tutto è stato un caso fortunato!
Dall’incontrarsi e dall’andare a letto,
all’adottarsi per volersi bene,
a fare figli fidando nel futuro;
a rispettare vincoli non detti,
a tacitare ribellioni insulse.
E’ stato solo un caso fortunato
che io abbia la calma per gestirmi,
per apprezzare questa mia fortuna,
per liberarmi dalle impurità
di un vivere maldestro mica tanto!
Un caso fortunato è respirare
quanto mi è stato dato di capire!!

 

Ehi, luna!

Ehi, luna! Faccia tosta!
Davvero non ti importa di quaggiù?
Per te siamo comparse; immagini animate!
E quando ci spiavi sulle spiagge?
E quando ci ubriacavi di passione?
Zozza guardona, luna!
E adesso come fai che lei non c’è?
Tu non hai cuore, luna! Non hai cuore!
Sei qui per ricordarmi che era bella!
Come se io non fossi accanto a lei!
Torna a trovarmi, luna! Devo amarti!
Con te i suoi occhi splendevano di più!
Forse eravate amiche par la pelle!
Ti voglio bene, luna! Sei di cuore!
Di pietra e compagnia!
Sei muta e sei bugia! Raccontami di lei!
Raccontami di lei!

 

Incline alla poesia

Ero talmente incline alla poesia
che pure se ci siamo innamorati,
legati per la vita ed anche oltre,
soltanto dopo anni ora comprendo
che eri il più bel senso immaginato!
Vivevi dentro te la tua passione!
Mi regalavi Venere e l’amore!
Mi difendevi come un sacramento
o come si proteggono i bambini!
Io col mio genio, tutto sentimento,
non ho saputo darti più di tanto!
Per questo t’amo ancora come allora:
perché non sei mai morta e vivi in me!
Son fatte di parole le poesie!
Ma la più bella me la dici tu!

 

Non si può

Fare l’amore ci costa anche la vita.
Però non si può proprio farne a meno!

 

Ferie

Voglio aria del mattino;
il freddo del mattino,
rumori del mattino
e poi … addormentarmi
lontano anche dai sogni!

 

Filosofi

Cosa può fare un uomo per salvare l’anima?
“Addà murè subb(i)t!”

 

Vagito

Finisce quasi come è cominciata!
Lo chiamano vagito!
Poi scorre velocissima la vita!
Non si ha nemmeno il tempo di stranirsi!
Si piange che anche l’anima si chiede:
“Chi sono io?”

 

Sembra vero

Forse sarei già morto senza amore!
Ma non è avvenuto!
E attorno tutto sembra così vero!

 

Fior di labbra

Fra tante meraviglie ancora una.
Noi ci parliamo solo coi pensieri;
sappiamo l’un dell’altro i desideri
e ci incontriamo solo per amarci!
E’ come se esistesse un altro mondo
senza bisogno di essere presenti
in corpi e forme che già siamo stati!
E’ un incantamento di infinito
tenerci superando la materia!
Eppure devo dirti, amore mio,
che i baci a fior di labbra ancora li ricordo!

 

L’esempio

Gli idioti lottano per imporre.
I saggi non si affidano alle lotte.
Hanno seguaci ovunque
con l’esempio!

 

Concetto dell’artista

Ho attraversato tempi
ed ogni fatto ha reso me
concetto dell’artista.
Anche le forme son anima che parla.
Come materia troverò la fine.
E il bello? …se c’è stato!?

 

Ci vuole

Ho conosciuto terre e firmamenti
ed occhi belli assai e anche da paura.
Via la malvagità,
si può accettare tutto dalla vita.
Ma è che dentro ognuno
c’è sempre un traditore
e il megaperdono di se stessi.
Non basta un dio d’amore!
Ci vuole un dio severo!
Ci vuole, in fondo, un cuore senza male!

 

Ideali

Quando ti accorgi che ad aver ragione
è sempre chi si serve di svenduti
a soldi, a ideali, a forza bruta
ti chiedi perché mai tanti colori
se in fondo anche la lotta è per la scena!
Ti voglio bene, cuore di soldato!
Non so lottare più per questo amore!
E poi mi sembra inutile soffrire
per cose che diventano ricordi ,
dimenticati in fretta,
dimenticati prima che si muoia!
La vita è giustamente prepotente;
ma è stupida e selvaggia e insofferente
di un modo di finire dolcemente!

 

Il gioco

Il gioco è cominciato quando nacqui.
Gli angeli, il male e mille falsità!
Correvo, rotolavo, rimbalzavo;
cercavo di accettarmi come se
il vero gioco lo facessi io!
Ci sono mille illusi come me
e mille giocatori e bene e male!
Non sogno quasi più e non ci penso!
Apprezzo la coscienza di chi è vivo.
Non dico più “Vorrei … ”

 

Il vento tra i capelli

Il vento tra i capelli,
il buio oltre le stelle,
silenzi tra i tuoi baci!
C’è una malinconia senza tristezza,
forse una nostalgia da divenire
e tanta tenerezza da placare!
Sono i pensieri mani!
Sono i respiri sogni!
Sono gli abbracci attimi di noi,
coscienti di un eterno altalenare
di carne e amore!
Come era bello vivere così!
Mi piace immaginare che sia ancora!
Gioca la luna fra nuvole sottili!
Il buio è sempre buio oltre le stelle!
La mano si confonde con la sabbia!
Disegno i tuoi capelli al vento lieve!
Ma si! Non oserò neanche stasera
seguire nuove onde!

 

Il verde

Il verde e l’acqua,
il cielo che si specchia,
petali al vento
sembrano felici!
Guardarli insieme fa provare gioia;
forse serenità da imitare!
Io, visto da lontano, anch’io son parte!
Ma non mi vedo
e mai che me ne accorga!

 

E’ solo un sogno!

Indosserei la mia veste bianca,
ritroverei la strada senza fine
e l’allegria di gente sempre lieta!
Nessuna ipocrisia lungo il cammino!
Ma come ti dicevo: è solo un sogno!

 

Un po’ per tutti

Infine, ma proprio infine,
ti accorgi che ti hanno trascinato
facendo in modo
che tu li superassi!
Ma avviene un po’ per tutti
i sognatori!

 

Fino a crederci

Io sono come il tempo.
Regalo e poi distruggo!
Al limite divento verità!
Tu, donna, invece pensi
in altro modo!
Ti vedi, fino a crederci,
che sei ancora bella!

 

Io

Io, il calvario, non lo avrei inventato!

 

La noia non mi abbandona!

La noia non mi abbandona!
Racconta dei miei “se”
e l’incontrario!

 

Credevo fossi eterna!

Labbra rosa corallo e delicate e ardenti!
Ti ho amata che credevo fossi eterna!
Ci sono errori a cui non c’è rimedio
neanche da Dio!

 

 

La coperta

L’amore è la coperta della vita!
Sotto succede che è meglio non vedere!

 

Come una barca a secco

Come una barca a secco
innanzi al mare
indugio tra le pietre e l’orizzonte!
Non piove mica sempre!
Così pure del sole!
Un pescatore vecchio sogna ancora
lidi lontani!

 

Meglio così

Ma chi ha pensato il mondo in questo modo?
Si percepisce una potenza estrema!
Anche gli idioti son necessari;
e i poeti e gli atomi e i pensieri!
Siccome sono parte del contesto
penso di avere diritto di paraola:
“Grazie! Meglio così che peggio!”

 

“A cosa serve?”

Mi hanno insegnato che tutto si trasforma;
che noi ritorneremo ad esser cosa!
Lo spreco di energia sta nella vita
o in questo domandarsi “A cosa serve?”

 

Mi leggi nei pensieri?

Mi leggi nei pensieri?
E allora come fai a starmi accanto?
Hai sempre quello sguardo trasognato,
a volte scrutatore, a volte assente!
A questo punto mi venivi incontro.
Mi consolavi con una carezza!
Tracce lasciate ovunque ti fan viva.
Io so che questo è vero solo in parte!
Sembra una presa in giro o una tortura!
Ma forse è il dispiacere di chi ama!

 

Mi piacciono i rumori della piazza.

Mi piacciono i rumori della piazza.
La gente indifferente si stordisce;
si cerca; si allontana;
ruba la compagnia!

 

Miracoli del cielo sono rari.

Miracoli del cielo sono rari.
Son quasi di ogni giorno quelli umani!

 

Le chiamerei

Nascoste in forme umane
durezza e ira e angoscia!
Le chiamerei paura e poi bisogno
di baci e di carezze e coccole del cuore!
Staremmo quasi sempre a far l’amore!
Volendo ancor di più, facciamo guerre;
anche senza ragione!
E’ il divenire atavico dell’uomo
cosciente che giammai sarà perfetto!
Non durerebbe un attimo di più
di quel momento
e ricomincerebbe eternamente!
Nascosto e più segreto c’è un bisogno
che è il desiderio di essere ogni cosa
e farne parte da sentir la vita!
E’ un modo per deridere la morte;
ridurla quasi a niente, provvisoria!

 

Né forme

Né forme, né luce, né colori,
né buio, né aria, nessuna fantasia,
eppure tu , sei o non sei, mi ami!
Ti sento sulla pelle, nei pensieri,
lontano all’infinito e in fondo al cuore!
Sembra che nasca come un’emozione!
Ti espandi e poi ritorni e poi riprendi!
Son certo che sei qui. Mi sento amato.
E soprattutto sei … che non hai volto!

 

Sarebbe bello

Nessuno suonerà trombe nei cieli.
Passeggerò con Dio serenamente
e ci vorremo bene come amici!
Forse sarà felice più di me
perché lui sa amare più di me.
Come sarebbe bello che anche qui
ci amassimo da amici!

 

Noi

“Noi!” anche se son solo!
Fra ipotesi e momenti
la fantasia si crea un altro io
fatto di te, di me e di segreti
ancora timorosi della fine!

 

Non è cattivo il mondo!

Non è cattivo il mondo!
Non è infernale vivere!
Non è che stare in guardia
sia necessario!
Di coccole ci riempie l’illusione
e noi cogliamo il fiore e il suo profumo
come non sconvolgessimo equilibri!
Ci sembra che ogni cosa sia dovuta!
Così se mi innamoro devo amare!
Se lei mi dice no il mondo è infame!
Ma forse dovrei amare molto più
per essere anche io di prima scelta!

 

Chi ne abusa

Non mi è nemico il buio;
ma chi ne abusa!

 

Non mi stupisco più!

Non mi stupisco più!
Troppo profondo il mare!
Troppo alte le montagne!
E quante stelle!
E quante donne belle!
Perché io devo amare chi non c’è?
Coloro la mia vita di ricordi!
Chissà che torni a nascere di nuovo;
trovare il bivio esatto che ho mancato;
capire che è il mio orgoglio ad umiliarmi
e non il fato!
Non mi stupisco più!
Potenzialmente sono quel che penso!
Potenzialmente mi concedo pure di riuscirci!

 

Non oso più difendermi

Non oso più difendermi se muoio.
Sarebbe prolungare l’agonia!
… e mentre mi tormento,
il cielo come sempre è indifferente!

 

Non recita la vita!

Non recita la vita! Fa sul serio!
… e firma senza lacrime né orgoglio!

 

Amico mio

Mai più ti scorderò, amico mio.
Né mai racconterò!
A parti inverse si! Fui io il cane!
Non ritornasti più come speravo.
Scoprii allora di essere cattivo
e privo di amor proprio!
Quanto ho sofferto sapendoti tradito!
Frattanto, anche per gli anni, sarai morto!
Non mi perdoni Dio! Non lo vorrei!
Io sto vivendo quasi la tua storia!

 

L’ultima parola

Non so cosa dirò,
trascorsa la mai ora.
Gli uomini son cattivi.
Ma il cielo ci riserva
l’ultima parola!

 

O cuore mio!

O cuore mio!
Da allora non sorridi!
Ci provi ogni giorno a non pensarci
e molte volte al giorno!
Resisti finché puoi;
perché,. alla fine, è vivere che conta!

 

Oggi più di ieri

Oggi più di ieri tu mi odii
e sei incazzato nero contro tutti.
Vederti mi disturba e mi commuove.
Non sei molto diverso da altri esseri
caduti dentro trappole invisibili
che tolgono respiro e libertà!
Non dico falsità! Provo gran pena
per questi sfortunati miei fratelli
dall’animo contorto da ingiustizie,
furbizie e impunità di chi li usa.
Non so volerti bene più di tanto
perché mi riterresti tanto idiota
da meritare di essere ingannato.
Dalla pietà al dolore il passo è breve!
Ma spero di non farmi troppo male!

 

Pensarti

Potessi non amarti
la manderei affanculo questa vita
di predatori insulsi e senza senno.
Invece ho ancora fede che mi aspetti.
Intanto mi difendo come posso!
Ci sono sentimenti delicati
che ignorano le leggi del destino!

 

 

Per gioco

Per gioco, correvo verso labbra
sconosciute!
Il bello, in tutto questo, era il sorriso!
C’era un richiamo atavico di sesso
e l’armonia della gioventù!
Ci ingannavamo sul resto della vita
ma, da innocenti, se ne imparava il senso!

 

“Perché sei così bella stamattina?”

“Perché sei così bella stamattina?”
“Il cielo avrà un suo piano per stasera!”

 

Più che normale il male!

Più che normale il male!
Ma è quel “più” il vero mio tormento!
Nessuno che lo noti o si ribelli!
E’ il segno che squilibra l’esistenza!

 

Poeti appesi

Poeti appesi ai sogni,
a singole emozioni,
a turbamenti e a malinconie!
Vorrei un sorriso della gioia eterna
a illuminarne il viso.
Oppure un bacio!

 

Nessuno se ne accorse

Quando morii nessuno se ne accorse.
Eppure mi stringevano la mano,
frugavano nel cuore in cerca di emozioni!
La conclusione era “Tocca a lui!”!
Infine son rimasto dentro me
col viso di chi è stato bastonato!
Anch’io mi sono detto che ero vivo
e in fondo quel che conta è respirare!
Tutto normale anche nello specchio!
Tutto normale! Ma non sto più in me!

 

Quei sentimenti altissimi del cuore

Quei sentimenti altissimi del cuore,
quell’inseguirsi per un bacio al buio,
quel gran soffrire per chi dice “no”,
conoscere l’inferno e non morire,
le favole inventate per blandire,
credere che tutto avvenga per amore
mi fan sentire come … lo scemo del villaggio!
Certo non mi lamento!
Sarebbe stato peggio non sapere
cosa vuol dire essere felici!

 

Riassunto elementare

“Con tre parole dimmi
il fine, il senso
e ciò che c’è di bello
nella vita!”
“Ore di sesso!”

 

Il linguaggio

Sai vecchio?
Un giorno non lontano te ne andrai!
Tu non ci fai caso perché hai fantasia.
E poi hai imparato a dire “si!”
Ti sposti facilmente in tempi e luoghi,
ti fermi tra gli odori che hai amato;
senti i profumi della gioventù!
Forse ci prendi in giro
vestendoti da vecchio .
Io vedo che sorridi come un bimbo!
Vorrei cogliere un attimo il segreto!
Tante ne hai superate
che sai che non importa andare via!
Se importante è vivere;
se è importante il tempo;
è importante essere il linguaggio
che ormai sei diventato!

 

Segrete verità

Segrete verità
Avrei voluto avere conoscenza
di cosa sia l’amore!
Farlo non basta;
né donarlo o averlo!
O ci si adegua oppure ci si muore!
Soltanto immaginare
pretese o presunzioni da salotto (comuniste),
lo sai, mi fa star male!

 

Sembri una fantasia!

Sembri una fantasia!
Svolazzano i capelli e la tua gonna!
Il vento sa giocare!
Confonde il verde e i fiori.
Gioiosa primavera vuole amore!
Ritorno il giovinetto che sognava.
Ti inseguo come fossi una farfalla!

 

Son le parole ali!

Son le parole ali!
Come un poeta idiota scruto i cieli
in cerca di infiniti!
Mi basta una carezza
per trovarmi a casa mia,
forse cent’anni fa, forse domani!
Un cigolio del dondolo mi chiama!
Come sei bella tu coi tuoi silenzi!

 

Io sono là

Son troppo belli i sogni per star soli!
Li porto assai lontano!
Se non mi vedi più, io sono là!

 

Sopravvivenza estrema!

Sopravvivenza estrema!
Ipotesi: futuro!
Almeno rispettiamo i sentimenti!
Chissà che a riprovarci torneremo
ad apprezzare i fiori!

 

Spiaggia di sera

Piacevolmente fresco questo vento!
Vorrei addormentarmi
piacevolmente stanco,
piacevolmente solo,
ignaro che mi guardi dolcemente
mentre, allontanandoti, sorridi!

 

Stasera sulla spiaggia

Stasera sulla spiaggia c’è sciabordio di onde!
Quanti profumi ha il mare nei ricordi!
Si fondono armonie! Nascono amori!
La mano nella mano passeggiamo!
Sarà che abbiamo voglia di abbracciarci
non ci scambiamo neanche una parola!
La rena accoglie corpi appassionati
e l’onde son ruffiane; no: gelose!
Tutto è rimasto proprio tale e quale!
Al tempo non importa di chi muore!

 

Succedono cose che non vedo

Succedono cose che non vedo;
che non sento; non mi interessano!
E’ la mia selezione naturale
per essere felice!

 

Tradimenti

Che sia nel bene oppure sia nel male,
la prova più tremenda è essere fratelli!

 

Tu mi sai dare

“Tu mi sai dare …”
… nel senso che mi basta quel che ho.
Attorno può succedere di tutto;
ma ciò che mi trasmetti è sempre pace!
Sembrano, a volte, momenti di follia
le cose rare e belle del destino!
Io non mi salverò con la poesia;
ma almeno avrò ancor modo di sognare!

 

Oppure

Un uomo innamorato può creare
cose vicine al cielo.
La donna a lui vicina gli dà vita
oppure lo distrugge!

 

Volarono le foglie

Volarono le foglie
e vennero anche i fiocchi;
spuntò l’erba più nuova
e lo splendore in cielo!
Tutto come da sempre
per tanti anni!
Ma mentre mi cercavo,
distratto dagli eventi,
l’anima non era più
quella di prima!

 

Un po’

Volevo amarti e Dio mi ha detto “No!”
Poteva almeno spegnermi un po’ prima!

 

Vorrei cogliere fiori

Vorrei cogliere fiori;
ma li amo!

 

Vuol dire

“Vorrei” vuol dire accettazione
del tuo essere non proprio come sei!